Gli istituti della Regione di Murcia nomineranno un coordinatore del welfare e della protezione per affrontare i casi di rischio suicidio

Fabrizio Nucci

Presentazione della guida alla prevenzione del suicidio, questo giovedì. / Nacho Garcia / AGM

La nuova guida cerca che gli insegnanti localizzino i segnali di pericolo tra i loro studenti

Fuensanta CarreresLa guida alla prevenzione del suicidio fornisce informazioni preparate e scritte da professionisti dei ministeri della salute e dell’istruzione in modo che gli insegnanti delle scuole e degli istituti siano in grado di identificare i fattori di rischio tra i loro studenti, individuare i segnali di allarme (verbali e non verbali) verbali), possono valutare ogni caso che si presenta, sono in grado di raccogliere tutte le informazioni e sapere quali passi seguire in ogni momento. Il documento dettaglia i tratti della personalità che predispongono al suicidio (bassa autostima, mancanza di controllo, intolleranza alla frustrazione, ossessione…) e i tratti socio-familiari (disfunzione familiare, isolamento, esperienze traumatiche…), e si scompone i segnali di allarme a cui dovrebbero prestare attenzione insegnanti e famiglie, come l’abbandono dell’aspetto personale, l’aumento dei disturbi fisici, la tristezza, la chiusura improvvisa dei profili sui social network, le dichiarazioni negative. La guida spiega un primo processo di individuazione, con tabelle molto chiare su ciò che gli insegnanti dovrebbero e non dovrebbero fare nel loro dialogo con gli studenti quando è stato rilevato un caso di rischio. Ad esempio, stabilisce che devono garantire un clima di fiducia e mantenere un atteggiamento di ascolto, ma non perdere il controllo delle emozioni, andare di fretta o entrare nei dettagli morbosi. Una volta appreso che uno studente ha pensieri suicidi o comportamenti autolesionistici, gli insegnanti devono seguire le fasi stabilite nella guida. La prima consiste nel determinare il livello di rischio (basso, medio o alto) e informare il team di gestione, che designerà un team di supporto e monitoraggio composto da un membro della direzione, un docente di riferimento per lo studente e il cosiddetto Coordinatore del Benessere e Tutela del centro. Il secondo passaggio consiste nella comunicazione alla famiglia del minore, e nel rinvio ai servizi sanitari (sarà la famiglia a gestire l’appuntamento). Solo se lo studente assume comportamenti autolesionistici gravi all’interno del centro stesso, “saranno chiamati sia il 112 che i familiari, ei servizi di emergenza svolgeranno le azioni che riterranno opportune”. I centri educativi effettueranno anche un follow-up programmato di ciascun caso, che può includere misure come l’attivazione di una rete di supporto tra i compagni di classe dello studente colpito e la progettazione di gruppi con intenzione protettiva.

López Miras annuncia l’aumento delle risorse di fronte a “un’altra pandemia silenziosa”

La Regione di Murcia ha da giovedì la prima Commissione per la salute mentale, presieduta nella sua riunione di fondazione dal capo dell’esecutivo regionale, Fernando López Miras, e che coordinerà le azioni e aumenterà le risorse contro “quell’altra pandemia silenziosa”. Questo organismo trasversale vede la partecipazione di tre ministeri (Donne, Uguaglianza, LGBTI, Famiglie e Politiche Sociali; Educazione e Salute) ed è composto da profili tecnici come pedagoghi, psicologi o psichiatri. López Miras ha sottolineato che “la pandemia di Covid ha aumentato i problemi di salute mentale e il governo regionale dovrà affrontare quella che è una delle maggiori sfide nell’assistenza sanitaria e sociale del 21° secolo”. All’interno di questa linea di lavoro, la Comunità “ha molto avanzato” una strategia con azioni prioritarie per il miglioramento della salute mentale nella Regione, “che si arricchirà del contributo di tutti e che avrà quattro assi: socio-sanitario, esclusivamente sanitario , quello del campo educativo incentrato sui più giovani e quello della salute mentale nello sport “, ha affermato López Miras. “Questo non è l’inizio di nulla”, ha ricordato López Miras, dal momento che “tutti i professionisti e gli esperti svolgono da molto tempo un lavoro eccezionale”. Tuttavia, ha sottolineato che “in quella che sembra essere la fine della pandemia di Covid, è importante affrontare con determinazione e coraggio quell’altra pandemia silenziosa che dobbiamo anche fermare”. Per quanto riguarda il settore sanitario, López Miras ha spiegato che “affronteremo questa sfida con nuove infrastrutture sanitarie previste per il 2022 in termini di salute mentale”. “Dedicheremo più risorse alla salute mentale”, ha confermato il presidente, che ha evidenziato che dal 2019 c’è stato un aumento del 14% del numero di professionisti sanitari assegnati a questo campo. La strategia contempla anche un progetto pionieristico in cui, ha affermato López Miras, “specialisti sanitari in salute mentale si recheranno nei centri sanitari per svolgere sessioni di gruppo con pazienti rilevati con problemi di ansia o lieve depressione, prima di prescrivere un trattamento farmacologico”. La Comunità parte dalla considerazione del gruppo dei minori e degli adolescenti come particolarmente vulnerabili. Per questo, ha spiegato López Miras, “dobbiamo fare uno sforzo per creare ambienti più sicuri, in cui i professionisti dell’assistenza diretta e le associazioni familiari siano un vero agente protettivo”. In questo senso, il Ministero delle Politiche Sociali amplierà le capacità di rilevamento dei bisogni dei minori con idee autolesive, promuoverà la formazione di professionisti dell’intervento sociale e rafforzerà il sostegno alle famiglie con minori a rischio.

Fabrizio Nucci
Next Post

Valutare il potenziale di MANA per mantenersi al di sopra dei livelli chiave

Negli ultimi dieci giorni, Decentraland (MANA) è rimasto vicino al suo range di liquidità elevata (Point of Control/POC) a quota 2,6$ prima che i ribassisti guidassero il trend a loro favore. Una chiusura al di sotto del supporto di $ 2,36 potrebbe spingere a un continuo ritracciamento nel suo cuneo […]
Valutare il potenziale di MANA per mantenersi al di sopra dei livelli chiave