Inflazione: se l'animale corre prende, se resta l'animale mangia

Digital Team

Economia

leoni che attaccano i bufali

Il detto popolare “Se l'animale corre prende, se resta l'animale mangia”, è forse il modo migliore per fare un parallelo con la pubblicazione “Nowhere to hide” – Ecoinometria che utilizzerò come base per parlare di inflazione .

Nowhere to hide è un'espressione inglese che significa "nessun posto dove nascondersi". Sarebbe l'equivalente del nostro "nessun posto dove scappare".

Il problema è che con l'inflazione che arriva all'intensità e alla velocità con cui arriva, pur non avendo dove correre, può ancora raggiungere e “prendere”. La razza della salvezza ha davvero bisogno di essere molto differenziata. Restare fermi è del tutto fuori discussione.

Definizione di inflazione

L'articolo di Ecoinometrics inizia dicendo che gli economisti tradizionali tendono a concordare sul fatto che "un po' di inflazione è buona", sottolineando poi che questa affermazione è discutibile, ma cos'è l'inflazione?

Gli economisti tradizionali, i governi, le istituzioni governative ei media mainstream spesso definiscono l'inflazione come “il nome dato all'aumento dei prezzi di beni e servizi. È calcolato da indici dei prezzi, comunemente chiamati indici di inflazione.”, secondo l'IBGE.

Quando infatti l'aumento dei prezzi è solo un fenomeno della conseguenza dell'inflazione, che è meglio definita come l'aumento dell'attuale offerta di moneta/finanziaria .

Quando l'offerta di moneta aumenta, la moneta perde valore, di conseguenza questa moneta perde il suo potere d'acquisto e, di conseguenza, il prezzo dei beni e servizi acquistati con quella moneta “aumenta”.

Definire correttamente il concetto di inflazione è importante per scoprire il modo migliore per combatterla, proteggersi o… scappare da essa.

Ludwig von Mises afferma che:

“Inflazione, come il termine è sempre stato usato ovunque e soprattutto in questo Paese, significa aumentare la quantità di denaro e banconote in circolazione, nonché depositi e crediti bancari. Ma oggigiorno si usa il termine “inflazione” per riferirsi al fenomeno che è una conseguenza inevitabile dell'inflazione, ovvero la tendenza all'aumento dei prezzi e dei salari.

Il risultato di questa deplorevole confusione è che non esiste più un termine che definisca la causa di questo fenomeno. Poiché non possiamo parlare di qualcosa che non ha nome, non possiamo combatterlo. Coloro che pretendono di combattere l'inflazione stanno solo combattendo la sua inevitabile conseguenza (l'aumento dei prezzi).

La tua avventura è destinata al fallimento in quanto non affronta la radice del problema. Cercano di mantenere bassi i prezzi, pur essendo fermamente impegnati nelle politiche di aumento della base monetaria, che necessariamente fanno salire i prezzi.

Finché questa confusione terminologica non sarà completamente risolta, non c'è possibilità di combattere l'inflazione reale”.

LV Mises in inflazione: una politica fiscale irrealizzabile. Traduzione gratis.

Citazione originale sopra in inglese

Obiettivi di inflazione

Avendo chiaro cosa sia realmente l'inflazione e che un gran numero di economisti ritiene che, se controllata, sia positiva per l'economia, è pratica comune delle Banche Centrali fissare obiettivi di inflazione .

Sì, le banche centrali fissano intenzionalmente obiettivi di inflazione da raggiungere, causando, anche intenzionalmente, una perdita di valore e potere d'acquisto della moneta nel Paese.

È una decisione arbitraria e varia da banca centrale a banca centrale e anche con il governo di ciascuna di esse.

Un fatto curioso è che nel corso della storia monetaria, gli obiettivi di inflazione della Banca Centrale del Brasile sono sempre stati superiori agli obiettivi di inflazione della Federal Reserve (banca centrale degli Stati Uniti). Il che spiega il trend di svalutazione del real brasiliano nei confronti del dollaro.

Non è "per caso". È matematicamente intenzionale e inevitabile.

Quindi, se comprendiamo che l'inflazione è un aumento dell'offerta corrente, che inevitabilmente provoca una svalutazione della moneta, portando perdite alle persone che dipendono da questa moneta (e sono obbligate ad usarla, e possono essere punite dalla legge se usano qualsiasi altra alternativa), è facile concludere che gli effetti a lungo termine sono negativi anche quando le Banche Centrali (BC) riescono a raggiungere gli obiettivi da esse prefissati.

Ma anche se qualcuno riesce a sostenere il contrario, un altro problema che si verifica è che questi obiettivi sono difficilmente raggiunti.

Secondo Ecoinometrics, l'obiettivo di inflazione media tra i BC è del 2% .

In Brasile il Bacen ha fissato un obiettivo del 3,75% per il 2022, ma l' IPCA – Broad Consumer Price Index , che è il principale indicatore di inflazione utilizzato in Brasile (e ha una credibilità a mio avviso discutibile), già supera il 10% . Quasi 3 volte più del bersaglio.

E per quanto incredibile possa sembrare, questo non è solo un problema per il Brasile.

Inflazione globale per paesi

Ad eccezione del Marocco, di Hong Kong, dell'Indonesia, della Cina, della Svizzera e del Giappone, tutti gli altri paesi del precedente elenco hanno un'inflazione (in base ai loro tassi di aumento dei prezzi) al di sopra dell'obiettivo medio del 2% annuo e un terzo di essi raddoppia questo obiettivo, superando il 4% .

Come proteggersi dalla perdita di potere d'acquisto

Molti tradizionali specialisti di mercato potrebbero consigliare l'allocazione di risorse in titoli di stato che seguano i tassi di inflazione, ma con poche eccezioni (tra queste il Brasile), il reddito annuo reale – scontato per “inflazione”, non può tenere il passo con le disastrose conseguenze della politica monetaria decisioni.

Reddito annuo effettivo per paese

Andrei anche oltre l'Ecoinometrics, perché se analizziamo altri indici di inflazione in Brasile, come l' IGP-M , che considera altre metriche di prezzo oltre alla fine della catena di mercato (che sono i prezzi per il consumatore finale), la perdita di potere d'acquisto va ancora oltre, avendo superato il 17% dall'inizio dell'anno , determinando un rendimento annuo reale negativo per gli investitori in titoli di stato che dovrebbero “proteggere l'investitore dall'inflazione”.

In un accumulato negli ultimi 5 anni, la perdita di potere d'acquisto dei brasiliani supera già il 40% , essendo il secondo paese con la maggior perdita di potere d'acquisto (conseguenza diretta dell'inflazione – che è l'aumento dell'attuale massa monetaria), solo dietro la Turchia.

Affinché un investitore brasiliano possa tutelare il proprio potere d'acquisto, legando lo stesso valore negli ultimi cinque anni, basandosi unicamente sull'IPCA – con dubbia credibilità , dovrebbe aver raggiunto un rendimento medio dell'8% annuo negli ultimi 5 anni.

Non cercando di aumentare l'equità, solo mantenendo intatta la tua equità nel migliore dei casi, utilizzando l'indice più tollerante e meno completo sul mercato.

Per la maggior parte dei paesi, il risultato cumulato degli ultimi cinque anni supera il 20%.

È senza speranza.

Secondo Ecoinometrics, le tue scelte sono:

  • Spendi i tuoi soldi in titoli di stato e osserva il tuo potere d'acquisto dissiparsi;
  • Spendi i tuoi soldi in debiti ad alto rendimento e rischi di perdere tutto a causa della debole situazione economica globale;
  • Spendi i tuoi soldi in azioni che hanno già raggiunto livelli record secondo la maggior parte delle metriche standard (in alto?);
  • Oppure investi nel nuovo mondo, ovvero Bitcoin e risorse digitali…

Alcuni potrebbero pensare che il mercato delle criptovalute sia diventato troppo grande ed è troppo tardi, ma la verità è che altre alternative di investimento hanno ancora una capitalizzazione di mercato molto più elevata rispetto al mercato delle criptovalute e molti soldi possono ancora passare di mano.

rapporto di capitalizzazione di mercato tra titoli di stato, oro, mela e bitcoin.

In questa immagine, ogni blocco equivale a 500 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

Siamo ancora all'inizio.

E anche all'inizio, il mercato delle criptovalute ha già superato tutti gli altri asset del mondo, dimostrandosi non solo il modo migliore per proteggere il tuo potere d'acquisto, ma anche per moltiplicare il tuo capitale.

grafico che mostra l'apprezzamento del bitcoin in 5 anni

Negli ultimi cinque anni, il solo Bitcoin ha valutato oltre il 7.000% e il mercato totale delle criptovalute è aumentato di quasi il 20.000% nello stesso periodo.

grafico che mostra l'apprezzamento delle criptovalute in 5 anni

Ci sono diversi grafici condivisi nell'articolo "Nowhere to hide" che dimostrano una tendenza costante e in crescita di denaro più intelligente che esce da altri investimenti e viene assegnato a Bitcoin.

Grafico ecoinometrico sul denaro intelligente che entra in bitcoin

Con l'aumento dell'inflazione in tutto il mondo, gli investitori hanno dovuto utilizzare asset con maggiore volatilità e rischio per la protezione degli asset, poiché le alternative più conservatrici non soddisfano più il loro scopo.

Questa spesso si rivela una scelta difficile, soprattutto per i profili conservatori, ma purtroppo (o per fortuna) è una scelta che va fatta.

Bisogna correre, ma bisogna correre veloci, altrimenti “se corri – piano – l'animale prende e se resta l'animale mangia”.

Per saperne di più:

LA FINE DEL REALE

LA FINE DEL REALE è vicina, capisci perché

La valuta scende dell'85% dalla creazione e ci stai investendo

Anche la moneta più antica del mondo sta morendo, che ne sarà del reale?

Gli economisti hanno torto a spiegare le vere cause dell'inflazione; comprendere

Jordan Peterson afferma di aver acquistato Bitcoin per proteggersi dall'inflazione

Michael Saylor crede che Bitcoin sia una riserva migliore, ma il dollaro è una valuta migliore

Il contenuto Inflazione: se corri l'animale cattura, se rimane l'animale mangia è apparso per primo in Cointimes .

82567062173

leoni che attaccano i bufali Il detto popolare “Se l'animale corre prende, se resta l'animale mangia”, forse è il modo migliore per farlo…

Il contenuto Inflazione: se corri l'animale cattura, se rimane l'animale mangia è apparso per primo in Cointimes .

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Next Post

Bagno di sangue: Bitcoin crolla a $ 42.000, le altcoin fondono le doppie cifre

Bitcoin, Criptovalute