La Procura europea chiede al fratello di Ayuso di comparire nelle indagini

Fabrizio Nucci

Isabel Diaz Ayuso. / EFE

L’ingresso dell’organo comunitario nel procedimento determina un conflitto di giurisdizione con Anticorruzione in cui dovrà intervenire il procuratore generale

Matteo BalinLa Procura europea ha chiesto ai suoi colleghi Anticorruzione di comparire nel procedimento aperto dal contratto di emergenza firmato dalla Comunità di Madrid per l’acquisto di mascherine durante la pandemia e di cui ha beneficiato Tomás Díaz Ayuso, fratello del presidente regionale . L’ente comunitario guidato dal pm Concepción Sabadell, già rappresentante Anticorruzione nel ‘caso Gürtel’, vuole informazioni sul lodo perché ha capito che è stato commesso un reato di appropriazione indebita di fondi europei, poiché le mascherine sono state pagate con Feder fondi (per lo sviluppo regionale). Tuttavia, quello che dovrebbe essere un processo formale di collaborazione tra pubblici ministeri – nel ‘caso Acuamed’ sulla gestione delle opere idrauliche, ad esempio, una situazione simile si è verificata senza conseguenze – ha ora portato a un conflitto di poteri dovuto al rifiuto del Il procuratore capo anticorruzione, Alejandro Luzón, di consegnare questa documentazione al suo collega Sabadell. Luzon comprende, secondo le fonti legali consultate, che la presunta commissione di un reato di appropriazione indebita di fondi comunitari non è apprezzata in questo momento del procedimento perché le 250.000 mascherine sono giunte a destinazione. Ma il conflitto sta, soprattutto, nel rifiuto di inviare informazioni relative a reati connessi -svendita di influenze, prevaricazione o negoziazione vietata ai funzionari-, ritenendo che non abbiano nulla a che fare con i fondi dell’Unione Europea, ma si riferiscono a il funzionamento di una pubblica amministrazione spagnola. Pertanto, queste fonti sottolineano che Anticorruzione si è rifiutata di agevolare questo procedimento presso la Procura europea e hanno sollevato un conflitto di poteri che ora deve essere risolto dal procuratore generale dello Stato, Dolores Delgado, dopo aver ascoltato lunedì prossimo il Consiglio dei Procuratori di Hall. Questo è l’organo consultivo che riunisce i più alti pubblici ministeri e che Delgado è obbligato ad ascoltare prima di prendere una decisione.

Regolamenti comunitari

Il dubbio, quindi, risiede nel fatto che tale concorrenza trascini l’intera causa; cioè, se per indagare sull’appropriazione indebita, Sabadell deve riscuotere anche il resto dell’indagine. La legge che regola i poteri della Procura europea stabilisce che questo dipartimento è competente a indagare sui reati che ledono gli interessi finanziari europei, ma anche quelli ad essi “indissolubilmente legati”. Ed è qui che nasce la controversia, perché il dipartimento della comunità sostiene che l’indagine sul contratto da 1,5 milioni di euro alla società Priviet Sportive SL, gestita da Daniel Alcázar e dalla quale Tomás Díaz Ayuso ha intascato circa 283.000 euro, non è possibile divisa in due e il capo dell’Anti-Corruzione difende di sì. Se Delgado ritiene che il caso possa essere interrotto, la Procura europea indagherà solo sull’appropriazione indebita di fondi Feder, mentre Anticorruzione si concentrerebbe sul resto dei reati. Il presidente della Comunità di Madrid, interrogato questo venerdì sul passo compiuto dalla Procura europea, ha minimizzato questo conflitto in Procura. “La stessa Procura Anticorruzione ha già corretto queste informazioni, ha chiarito che non esiste alcun tipo di reato di corruzione, lo stesso che la Camera dei Conti, organismo indipendente, l’Intervento, composto da funzionari indipendenti, o la commissione dei contratti di assemblaggio. Dopo tante organizzazioni, manca l’Onu per pronunciarsi sulla questione”, ha sottolineato ironicamente Isabel Díaz Ayuso. Era il 23 febbraio quando Anticorruzione decretava di aver aperto un procedimento preprocessuale per indagare sul contratto della Comunità di Madrid per la compagnia dell’amico d’infanzia dei Díaz Ayusos, dopo che i partiti di opposizione nell’Assemblea regionale tranne Vox hanno chiesto un’indagine per iscritto. Dietro la diffusione di questo contratto e la rivalità personale tra il presidente di Madrid e Pablo Casado c’è l’origine di la caduta del leader del PP.

Fabrizio Nucci
Next Post

Tassazione sulla vendita di vecchie azioni

La prima cosa su cui dobbiamo essere chiari è che le azioni saranno tassate quando le vendiamo, nel frattempo dovremo pagare le tasse solo se riceviamo dividendi. Successivamente, ti mostro come la vendita di azioni è tassata nell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPF). Tassazione vendita di vecchie azioni La […]
fiscalidad venta acciones antiguas