Perché l’incidente di UST ha visto esperti che parlano e prendono posizioni diverse

Digital Team

LUNA e UST stanno entrambi mostrando segni di ripresa dopo i recenti crolli, con le stesse onde d’urto che hanno inviato in tutto il settore. Diversi esperti ritengono che il fondatore di Terra, Do Kwon, sia responsabile dell’ultimo crollo che ha spazzato via più di 1 trilione di dollari dal mercato. Tuttavia, è importante riconoscere i venti contrari macroeconomici che stanno preoccupando i mercati finanziari globali. La “stablecoin” ha subito una capitolazione, che alla fine ha fatto scendere la sua valutazione al di sotto dei 30 centesimi. In termini percentuali, la valutazione totale è crollata di oltre l’80%, suscitando critiche da parte di esperti di tutto il mondo. Le stablecoin dovrebbero essere ancorate al valore di asset tradizionali come l’USD. Il de-pegging della stablecoin, tuttavia, ha portato molti a sostenere che gli asset algoritmici non funzioneranno.
Fonte: TradingView UST ha anche subito un’estrema volatilità dopo che Do Kwon ha annunciato i piani di recupero del token sul suo feed Twitter. Ha visto picchi di oltre il 300% negli ultimi giorni. Tuttavia, i lampi di ripresa si sono gradualmente stabilizzati, con UST scambiato a $ 0,18 al momento della stampa, ben lontano dal suo ancoraggio a $ 1. Cosa hanno da dire gli esperti? Il CEO di Binance CZ e il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried hanno espresso le loro opinioni sull’argomento dopo la debacle di Terra. Entrambe le opinioni sono però contrarie tra loro. CZ ha continuato dicendo che è molto “deluso” da come Terra Labs ha affrontato la situazione. Ha annullato molto attivamente Terra Labs dall’incidente. Ha inoltre affermato che il piano di rinascita di Do Kwon molto probabilmente fallirà.

“Questo non funzionerà. Il fork non apporta alcun valore al nuovo fork. Questo è un pio desiderio. Non è possibile invalidare tutte le transazioni che si basano su una vecchia istantanea, sia on-chain che off-chain”.

CZ è andato avanti e ha messo in dubbio l’uso delle riserve di BTC da parte di Terra Labs tramite a twittare. Terra Labs sembrava detenere circa 80.000 BTC di riserve per un valore di circa 3,5 miliardi di dollari. Secondo un recente post sul blog di Elliptic, le riserve sono state seguite mentre venivano trasferite in borsa. Ecco un estratto dal post: 22.189 BTC (per un valore di circa $ 750 milioni in questo momento) sono stati inviati da un indirizzo Bitcoin collegato a LFG, a un nuovo indirizzo. Più tardi quella sera altri 30.000 BTC (per un valore di circa 930 milioni di dollari all’epoca) furono inviati da altri portafogli LFG, a questo stesso indirizzo. In poche ore la totalità di questi 52.189 BTC è stata successivamente spostata su un unico conto presso Gemini, lo scambio di criptovalute con sede negli Stati Uniti, attraverso diverse transazioni bitcoin. Ciò ha lasciato 28.205 BTC nelle riserve di Terra. All’1:00 UTC del 10 maggio, questo è stato spostato nella sua interezza, in un’unica transazione, su un conto presso l’exchange di criptovalute Binance. Curiosamente, SBF non ha aspettato molto per difendere Terra Labs per la loro trasparenza dopo i confronti con Elizabeth Holmes. Ha anche ammesso che, nonostante LUNA e UST si trovino in una brutta posizione, Do Kwon è stato trasparente. Ha anche preso a Twitter per chiarire che UST non è in realtà uno schema Ponzi.

“Lui (Do Kwon) ha affermato, con precisione, che era supportato da un mucchio di attività volatili. Era molto pubblicamente chiaro che quei beni avrebbero potuto diminuire, e il resto è seguito”.

Next Post

Terra Price Prediction: LUNA Crash: cosa farà dopo?

Pronostico del prezzo di Terra – 15 maggio La previsione del prezzo di Terra è crollata in modo significativo dopo aver assistito a un attacco FUD alla sua stablecoin nativa TerraUSD (UST). Dati statistici Terra (LUNA): Prezzo LUNA ora – $ 0,00022 Capitalizzazione di mercato LUNA – $ 1,4 miliardi […]
Bonus Cloudbet